Giardinity

Autunno

24 e 25 ottobre 2020

A Causa del DPCM del 18 ottobre 2020, giardinity è stato rinviato a data da destinarsi.

Colori, suoni, voci, sapori, mani sapienti e laboriose nel giardino delle arti, per ritrovarsi.

Installazioni creative dedicate all’arte del giardino, delle mani e della mente.
Arte, natura, artigianato, mostre, laboratori, visite guidate.

Il programma

Tema il legame tra Arte e Natura e tra Arte e Artigianato. In virtù di questo interessante e fecondo dialogo, tra le novità di questa nuova edizione autunnale troverà maggior spazio l’artigianato e il design.

  • flower

    Luci e ombre del legno

    dal Simposio del Tesino – Trentino – una mostra di scultura del legno
    XIV EDIZIONE
    In mostra 20 opere di Carlo Scantamburlo, Dino Damiani, Ionel Alexandrescu, Gianangelo Longhini, Stefania Nicolo.

  • flower

    Memorie d'Infinito di Tobia Ravà

    In occasione di Giardinity Autunno Tobia Ravà ritorna a Villa Pisani Bolognesi Scalabrin a Vescovana con la mostra personale “Memorie d'infinito”, a cura di Maria Luisa Trevisan.

    L’esposizione rappresenta un percorso attraverso la poetica dell’artista. In mostra vi sarà un’ampia selezione di lavori recenti riguardanti il mondo animale e naturale quali boschi, architetture con percorsi legati alle sequenze matematiche in relazione allo spazio e al tempo, nonché le ultimissime produzioni scultoree in bronzo.

Sabato 24 ottobre

  • flower

    Visite guidate alla villa

    Giovani allievi dell’Accademia di Belle Arti di Venezia saranno le guide e racconteranno la “Storia di un giardino eclettico, di una Villa Veneta e di Evelina van Millingen Pisani, mitico “Genius Loci” di Villa Pisani.
    Mattina ore 11:30 // Pomeriggio 15:00, 16:00

  • flower

    Visite naturalistiche al giardino e al parco

    “Gli Alberi si raccontano”
    Il Dott. Mirco Tugnoli, naturalista esperto e guida certificata di forest bathing (Forest Therapy Institute) , dando voce ai racconti e agli insegnamenti degli alberi condurrà il visitatore alla scoperta dei significati nascosti del giardino.
    Mattina ore 10:15 // Pomeriggio 14:30

  • flower

    La principessa dei pavoni

    Un concerto-narrazione con musiche di Henry Purcell  (compositore inglese del 1600, tratte dall’opera THE FAIRY QUENN -la Regina delle Fate-)  che ci accompagneranno nel regno di Magnolia, la città dei Pavoni, per una sfida tra tante agguerrite principesse. Chi vincerà e diventerà la Regina? a cura di LUDUS MUSICAE
    Pomeriggio 16:00

Domenica 25 ottobre

  • flower

    Visite guidate alla villa

    Giovani allievi dell’Accademia di Belle Arti di Venezia saranno le guide e racconteranno la “Storia di un giardino eclettico, di una Villa Veneta e di Evelina van Millingen Pisani, mitico “Genius Loci” di Villa Pisani.
    Mattina ore 11:30 // Pomeriggio 15:00, 16:00

  • flower

    Visite naturalistiche al giardino e al parco

    “Gli Alberi si raccontano”
    Il Dott. Mirco Tugnoli, naturalista esperto e guida certificata di forest bathing (Forest Therapy Institute) , dando voce ai racconti e agli insegnamenti degli alberi condurrà il visitatore alla scoperta dei significati nascosti del giardino.
    Mattina ore 10:15 // Pomeriggio 14:00, 16:00

  • flower

    Laboratorio ecologico della carta-foglia.

    Con l’uso del setaccio i bambini apprenderanno come nasce un foglio di carta, partendo da un impasto di cellulosa, ottenuto con materiale riciclato. Un metodo apparentemente semplice ma divertente, creativo e sostenibile educativo.
    Andremo nel parco, alla ricerca di foglie, colori e profumi dell’autunno che entreranno nell’acqua per dare vita a una piccola magia.
    Al termine ogni bambino avrà la possibilità di portare a casa il foglio di carta creato in ricordo della giornata. Poi potrà insegnare il gioco agli amici e raccontare che ha rispettato la natura.

    Pomeriggio 15:30

  • flower

    Viaggio tra vino, poesia e musica

    A cura di Elena Munkacsi e Rosamaria Reatole.
    Pomeriggio 16:30

  • flower

    Cooking show di Roberta Libero

    Autrice del libro  "La scatola di latta"
    Pomeriggio 16:30

Biglietti

Sabato 24 e domenica 25 ottobre 2020

  • Intero

    € 8,00

  • Bambini dai 6 ai 10 anni e adulti sopra i 75 anni

    € 6,00

  • Bambini sotto i 6 anni e portatori di handicap

    Gratuito

  • Famiglia di 4 persone

    € 20,00

  • Gruppi oltre 20 persone

    € 6,00 a persona

  • Soci Touring Club, FAI, ADSI, Camper Life, Vita di Campagna - Abbonati che presentano la «CartaVerde»

    € 6,00

Durante la manifestazione è attivo il servizio bar e ristorazione.

I cani sono graditi ma solo al guinzaglio e con accompagnatori educati muniti degli appositi sacchettini.

Villa Pisani

Villa Pisani Bolognesi Scalabrin

Nel luogo di una rocca estense medioevale, sorge la villa palladiana commissionata all’inizio del ‘500 dal cardinale Francesco Pisani, patrizio veneziano e Vescovo di Padova. Il palazzo rinascimentale, con affreschi del Veronese, dello Zelotti, del Varotari e del fiammingo Toeput, nasce come sede  amministrativa  delle  proprietà  fondiarie  acquisite  nel  1478  nella Bassa Padovana. Evelina van Millingen, l’ultima Contessa Pisani, nacque nel 1830 a Costantinopoli da una famiglia inglese di origine  fiamminga. Con lungimiranza, acume e la sapienza della sua cultura cosmopolita, creò intorno al Palazzo  uno splendido giardino eclettico "all'italiana", con influssi e riferimenti inglesi, islamici ed olandesi e diede vita inoltre ad un parco straordinario e ricco di alberi secolari di ogni specie su progetto del famoso architetto dei giardini inglesi dell’800, Sir Reginald Blomfield.

Edificata sui resti di una antica rocca estense all’inizio del 1500 per volere del cardinale Francesco Pisani, della ricca famiglia veneziana dei Pisani di Santo Stefano, la villa conserva l’impronta medievale nella vasta piazza arborea a ridosso della via acquatica di accesso. Il nobile prelato affidò al Palladio i progetti delle sue dimore in terraferma e Villa Pisani, residenza deputata all’amministrazione di un immenso feudo agricolo, è un grandioso esempio di progetto palladiano. Gli affreschi del vasti saloni sono attribuiti a Paolo Veronese, Gian Battista Zelotti, Dario Varotari e ad un giovane fiammingo della stessa bottega, Lodewijk Toeput detto il Pozzoserrato.

pisani_francesco

Al tempo di Evelina la villa divenne un salotto di personaggi d’alto rango: reali europei, l’imperatrice di Germania e numerosi intellettuali anglo-americani, quali Henry James, Vernon Lee e altri ancora, che nell’Ottocento scelsero di vivere a lungo in Italia e in particolare a Venezia. Margaret Symonds, una giovane scrittrice inglese che fu ripetutamente ospite di Evelina, pubblicò a Londra un delizioso libro sulla vita a Villa Pisani e gli illustri ospiti nel giardino di Evelina. Il volume è testimonianza di un secolo dotto e romantico, che racconta come un giardino sia un piccolo Eden dove le piante e i fiori sono protagonisti nei sentimenti umani. Questo patrimonio storico, artistico e naturale da decenni è tenuto in vita e curato con passione da Mariella Bolognesi Scalabrin, che ha raccolto la memoria del luogo e dei suoi abitanti nei secoli. Tutte le manifestazioni che si svolgono nelle sale e nel giardino di Villa Pisani, come il b&b e le feste di matrimonio, hanno lo scopo di condividere questo bene, valorizzarlo e conservarlo.

Protagonisti di Giardinity

Le storie di giardini sono sempre storie di persone.

evelina

Evelina

Giardinity è un omaggio e una dedica alla Contessa Evelina van Millingen Pisani, genius loci del giardino di Villa Pisani ora Bolognesi Scalabrin. Ed è un modo di riproporre, come memoria trasponibile nel presente, lo spirito di questa donna dell’Ottocento romantica e fattiva, dedita con uguale trasporto a natura e cultura. Evelina, che amava le bulbose e le rose, rivive nel suo suggestivo e magico Hortus Floridus, nella ricchezza e nella varietà di colori e di piante degli espositori di Giardinity, nel prato punteggiato di tulipani e fiori spontanei.

Le eccellenze

Un nutrito gruppo di vivaisti specializzati sono invitati a Giardinity a presentare la loro produzione e ad offrire ai giardinieri amatoriali l’opportunità di acquistare piante inusuali e rare. Espongono a Giardinity anche numerosi artigiani, che propongono oggetti e manufatti d’eccellenza. La manifestazione si pone l’obbiettivo di creare una rete virtuosa con chiunque creda nella qualità e nella cultura del verde, del bello e dell’arte, sviluppando nuovi incontri e spunti di riflessione.

Rosa-Black-Country-Pride-rid
occasione-di-incontri-rid

Occasioni d’incontro

Giardinity si propone di essere una iniziativa importante, ricca, capace di parlare a più sentimenti, e di far emergere gli autori coinvolti e i loro valori. I vivaisti, gli artigiani e i moderni creatori di design con la loro arte ed esperienza toccano gli animi. E così gli ospiti culturali, che spostano l’attenzione dal mondo delle cose a quello delle idee. Giardinity insomma è un appuntamento importante per gli amanti del giardino e per i raffinati collezionisti di piante, arredi, creatività artigiana, oltre che un’opportunità di incontro con esperti e studiosi. Giardinity infine si propone di fornire strumenti didattici in forma di gioco e di laboratori di manualità per i bambini nell’intento di formare la loro consapevolezza.

Contattaci

Puoi contattarci tramite telefono, email, social network oppure compilare il modulo di contatto.

  • Indirizzo

    Via Roma 19, 35040 Vescovana (PD)

  • Orario

    Dalle ore 9.00 alle ore 19. 00. (orario continuato)

  • Email

    info@villapisani.it

Seguici sui social











La richiesta è gratuita e non impegnativa.

Come raggiungerci

Dalla A13 BO-PD: uscita Boara - Rovigo nord, dal casello proseguire a sinistra, girare dopo circa 500 mt nuovamente a sinistra seguendo le frecce direzionali verso Vescovana. Passare due rotonde continuando dritti, alla terza girare a destra, al secondo semaforo girare a sinistra sulla piazza alberata, l’ingresso della villa è sulla sinistra.

Parcheggio gratuito nelle vicinanze della Villa.